Caso di studio Mondadori

Mondadori Francia ha migrato i siti web di tutte le sue riviste nel Cloud AWS. La filiale francese del gruppo di stampa italiano pubblica più di trenta titoli grande-pubblico, conta 20 milioni di lettori e 10 milioni di visitatori sui suoi siti in Francia. Da quando la sua attività digitale è allocata sulla piattaforma di AWS, Mondadori Francia costata una performance salita dal 30 al 40% dei suoi siti web, che non conoscono più nessuna interruzione di servizio. I suoi team di sviluppo possono duplicare un sito e tutti i suoi dati in 30 minuti per rifonderli, contro i 4 giorni che impiegavano prima. Questo accelera la messa on line di siti ottimizzati per i lettori.

A proposito di Mondadori Francia

Nata dal riacquisto del gruppo Emap France nel 2006, la filiale francese del gruppo italiano Mondadori è il numero tre della stampa di riviste nell’esagono, con un lettorato mensile di più di 20 milioni di persone, più di 30 titoli di stampa femminile, automobile, gente, scienza, divertimento e natura pubblicati, come Closer, Grazie, Science & Vie o Télé Star. Mondadori Francia ha anche sviluppato la propria presenza on line con un sito per titolo e applicazioni mobili. Questa attività digitale confedera 10 milioni di visitatori al mese a cui sono proposti articoli redatti specificatamente per il web. Con un fatturato di più di 334 milioni di euro nel 2015, Mondadori Francia intende aumentare in potenza la propria attività digitale grazie alle riviste rinomate.

La sfida

Fino al 2015, Mondadori Francia si appoggiava su un sistema d’informazione allocato nel loro data-center. Il suo team impiegava il tempo di due persone per amministrare l’infrastruttura. Nicolas Faye, Responsabile d’Infrastruttura di Mondadori Francia, riporta: “Dovevamo investire regolarmente in nuovo materiale per mantenere la nostra infrastruttura aggiornata e far evolvere le sue prestazioni. Tuttavia, con 1 terabyte di dati stoccati, raggiungevamo i limiti del nostro sistema, quando invece questo volume era destinato ad aumentare”.

In più, sopravvenivano interruzioni di servizio dovute ai limiti del sistema che danneggiavano la qualità del servizio dell’attività digitale e l’immagine del marchio della società. L’attività digitale di Mondadori Francia rappresenta una leva di crescita prioritaria. Al fine di assicurare una qualità di servizio di alto livello, il team informatico di Mondadori Francia decide nel 2015 di farla migrare nel cloud. L’obiettivo mirava a guadagnare in evoluzione e in stabilità, smettendo allo stesso tempo di dover investire in materiale.

Perché Amazon Web Service

All’origine, Mondadori Francia ha identificato due fornitori cloud possibili, di cui uno AWS. Un primo tentativo di migrazione nel cloud concorrente di AWS è stato un fallimento: le istanze proposte mancavano di stabilità e Mondadori ha affrontato perdite di dati. Mentre il contratto con il suo hosting tradizionale era già rescisso, doveva trovare una soluzione per migrare i 28 siti dell’impresa nel cloud in meno di due mesi. “Di fronte a questa situazione di urgenza, AWS e il suo partner Morea hanno fatto prova di una reattività straordinaria e di eccellenza tecnica. La migrazione di tutti i nostri siti nel Cloud AWS si è svolta senza interruzione di servizio e nei tempi previsti” indica Nicolas Faye.

Oggi, Mondadori Francia utilizza istanze Amazon Elastic Compute Cloud (Amazon EC2) in uno spazio privatizzato Amazon Virtual Private Cloud (Amazon VPC) e aggiusta le capacità grazie a Amazon Auto Scalig, Amazon Elastic Load Balancing (Amazon ELB) fornisce le capacità richieste in materia di riequilibrio di carico al fine di ripartire il traffico applicativo. Amazon Relational Database Service (Amazon RDS) permette di gestire e dimensionare i suoi data base in tutta semplicità. Lo stoccaggio di dati è assicurato da Amazon Simple Storage Service (Amazon S3), mentre Amazon Elastic Block Store (Amazon EBS) dota Mondadori Francia di spazio di stoccaggio e di salvataggio dove ogni volume viene automaticamente replicato.

“ Una volta migrati presso AWS, i nostri siti web hanno mostrato un tempo di risposta ridotto dal 30 al 40%. Questa prestazione, combinata a un’offerta redazionale su misura per il web, ha permesso di aumentare l’audience, come nel caso del sito dal titolo Grazie, che ha triplicato da aprile 2015 ad aprile 2016"
Nicolas Faye, Responsabile d’Infrastruttura
Mondadori Francia

“Stocchiamo 5 terabyte di dati nel Cloud AWS e questo volume raddoppierà entro due anni con la pubblicazione di 100 a 150 articoli quotidiani ad opera del sito.
La scalabilità offerta da Amazon S3 permette di farsi carico di questo volume senza limiti, laddove il nostro vecchio sistema imponeva di reinvestire nello spazio di stoccaggio superato 1 terabyte di dati
"
Nicolas Faye, Responsabile d’Infrastruttura
Mondadori Francia

I vantaggi

Da quando i siti di Mondadori Francia sono stati migrati sulla piattaforma di AWS, l’impresa può constatare migliori prestazioni: “Una volta migrati su AWS, i nostri siti web hanno mostrato un tempo di risposta ridotto dal 30 al 40%. Questa prestazione, combinata ad un’offerta redazionale su misura per il web, ha permesso di aumentare l’audience, come quello del sito dal titolo Grazia, che ha triplicato dall’aprile 2015 all’aprile 2016. Alla fine, il maggior numero di visite sui nostri siti genera anche più fatturato” analizza Nicolas Faye.
Anche i giornalisti hanno notato migliori prestazioni, con tempi di caricamento accelerati nello strumento plurimedia che utilizzano per pubblicare articoli on line. Tale qualità di rendimento li ha rassicurati sull’interesse di aver migrato nel cloud il sistema, oltre all’attività digitale del gruppo.

Dal Cloud AWS, il sistema Mondadori Francia ha guadagnato anche in scalabilità. La gestione delle differenze di traffico tra il giorno, la notte e i periodi di punta si fa in modo interamente automatizzato con Amazon Auto Scaling. Così, le istanze Amazon EC2 sono adattate ai bisogni in tempo reale: in media 2 istanze la notte, 5 il giorno, fino a 10 o 15 in caso di picco di traffico. “Sui siti più consultati, è possibile aumentare le istanze Amazon EC2 in un clic. Questa evoluzione su richiesta è incredibile: le variazioni di traffico non impattano mai la qualità di servizio e i siti del gruppo possono soddisfare la domanda in qualsiasi momento” precisa Nicolas Faye.

La scalabilità permessa da AWS semplifica anche lo stoccaggio di un volume di dati in crescita continua, come lo spiega Nicolas Faye: “Stocchiamo 5 terabyte di dati nel Cloud AWS e questo volume raddoppierà entro due anni con la pubblicazione di 100 a 150 articoli quotidiani del sito. La scalabilità offerta da Amazon S3 permette di prendere in carico questo volume senza limite, mentre il vecchio sistema imponeva di reinvestire nello spazio di stoccaggio una volta superato 1 terabyte di dati”.

La qualità di servizio dei siti di Mondadori Francia è anche migliorata grazie alla stabilità che le apporta AWS. Mentre nel vecchio sistema le interruzioni di sevizio non erano rare, Mondadori Francia non ne ha subita nessuna da quando è avvenuta la migrazione in AWS. Quando il team informatico di Mondadori Francia ha cambiato il sistema CMS (gestione dei contenuti) del sito Grazia, il suo team ha potuto rimediare a un problema di sviluppo passando rapidamente da 2 a 15 istanze Amazon EC2 senza che la qualità di servizio del sito ne risentisse. Secondo Nicolas Faye, nel vecchio sistema, tale situazione avrebbe provocato un’interruzione di servizio durante il tempo d’identificazione e di correzione dell’errore.

Peraltro, la gestione dei data base operata da Amazon RDS contribuisce anche a una maggiore affidabilità: “Amazon RDS ci ha liberati dalla gestione dei data base. Sappiamo che tutto è ridondato, salvato, è un vero sollievo perché sappiamo che i nostri dati sono sempre disponibili e al sicuro” apprezza Nicolas Faye. Un altro interesse della ridondanza assicurata da Amazon RDS: la possibilità di clonare rapidamente l’ambiente di produzione per le fasi di sviluppo. “Per la rifusione del sito Closer, abbiamo clonato le istanze Amazon RDS di produzione con 800 giga-byte di dati in 30 minuti, processo che ci sarebbero voluti da 3 a 4 giorni nel nostro vecchio sistema”. Ne scaturiscono fasi di sviluppo accelerate e la possibilità di mettere rapidamente on line versioni ottimizzate dei siti con una ripresa di tutti i contenuti, a beneficio dei lettori.
Migrando la propria attività digitale nel Cloud AWS, Mondadori Francia ha non solo ottimizzato la qualità di servizio dei suoi siti, ma ha anche razionalizzato la gestione della propria attività digitale. Secondo Nicolas Faye, il ricorso a AWS permette di evitare gli investimenti materiali richiesti per mettere a livello un data center tradizionale e ha già dimezzato i costi associati all’infrastruttura della propria attività digitale.

Per saperne di più
Per approfondire il modo in cui Claranet e AS possono aiutare a ottimizzare la prestazione e la qualità di servizio di siti web, si prega di consultare la nostra pagina: http://www.claranet.it/infogerance/esperto-aws

Contatti

Contattateci

Contattateci

Costruiamo soluzioni personalizzate per i nostri clienti.

Per contattare un commerciale

Telefono: 00 39 02 3031 5794
Email: info@it.clara.net